Cammino Raduno
Cammino Raduno

Giovanni Caselli, antropologo, è stato il primo a rilevare sul terreno il percorso della Via Francigena. Lo Stato lo premia con un assegno straordinario vitalizio 


Oggi si parla sempre più spesso di cammini e quando si parla di cammini il primo che viene in mente, quello più conosciuto in Italia è la Via Francigena. Fino a due decenni fa, nonostante l’importanza storica dell’antico cammino di Sigerico, era praticamente dimenticata e nessuno la percorreva. Il piacere di camminare, è il caso di dirlo, non aveva ancora preso piede.

La spinta propulsiva per la sua promozione e diffusione nel mondo lo si deve principalmente alla rete dell’Associazione Europee Vie Francigene.

Ma la prima persona a studiarlo e rilevare il percorso sul terreno è stato il prof. Giovanni Caselli agli inizi degli anni ‘90 (Il Cammino di Dio – Archeologia Viva N°5, 1989 pp 54–63).

Chi è Giovanni Caselli che ha riscoperto la Via Francigena

Antropologo di formazione britannica, eletto Fellow of the Royal Anthropological Institute of Great Britain and Ireland dal 1972 e Member of the Royal Archaeological Institute of Great Britain dal 1985, ha tenuto conferenze di antropologia e archeologia in diversi Paesi. Ha dato vita a numerose imprese editoriali in Inghilterra e in Itali e il suo stile illustrativo nel settore della ricostruzione archeologica è stato adottato da numerosi artisti in Italia e all’estero. Studioso e insegnante all’Università di Malta, divulgatore di scienze e di storia, creatore di collane divulgative, di autore, di illustratori di volumi e consulente editoriale.

Studi sulle vie Romee

Il 7 marzo 2007 Giovanni Caselli tenne una conferenza mirata a dare l’avvio alla ricostruzione sul terreno della Via romea di Stade, assieme ad Uwe Schott di Plankstadt, Caselli si è adoperato per coinvolgere le amministrazioni locali dei Länder attraversati dall’antica via per ripristinare l’itinerario e aprirlo al pubblico. Agli inizi di settembre 2010 è stata affissa la segnaletica “Via Romea” in un tratto di strada che va da Braunschweig a Wernigerode nella Bassa Sassonia. Nel 2013 la segnaletica era stata affissa fino a Mittenwald sul confine austriaco, e in Italia da Bolzano a Salorno e da Ravenna a Montefiascone.

Il riconoscimento del Presidente della Repubblica

Dal 8 settembre 2020, con decreto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, gli è stato concesso un assegno straordinario vitalizio di 24 mila euro annui per avere illustrato la Patria.

Tags: ,
Giornalista, fondatore di Francigena News. Ho collaborato per diversi anni con il Gruppo l'Espresso scrivendo praticamente di tutto prima di dedicarmi esclusivamente al turismo lento outdoor. Sono un assiduo sbobinatore di diari di viaggi lenti alla ricerca di emozioni da raccontare.

Related Article