Cammino Raduno
Cammino Raduno

Le autorità iraniane hanno confermato l’arresto di Santiago Sanchez Cogedor. Dopo 5000 km di cammino aveva visitato la tomba di Mahsa Amini 

Santiago Sanchez Cogedor, il viandante spagnolo partito a gennaio da Madrid per raggiungere il Qatar a piedi e che dal 1° ottobre non dà più notizie di sé, è stato tratto in arresto in Iran. Una conferma arrivata dalle autorità iraniane e comunicata alla famiglia del viandante – tifoso tramite il Ministero degli Esteri spagnolo. Stando a quanto dichiarato dalla madre a Europa Press, l’uomo è in buone condizioni di salute.

Ph da Instagram @Santiago Sanchez Cogedor

Ora si attende la visita dell’ambasciatore spagnolo in Iran, Angel Losada che dovrà fare chiarezza sulle circostanze che hanno portato al fermo. Il media iraniano Iran International ha diffuso la notizia che Sánchez è stato arrestato insieme al suo interprete dopo una presunta visita alla tomba di Mahsa Amini. Masha Amini è la giovane donna curda deceduta in stato di detenzione. Era accusata di aver indossato male il velo e la sua morte ha scatenato le rivolte attualmente in atto in Iran. L’arresto di Sánchez, secondo quanto diffuso dai media iraniani, sarebbe avvenuto a Saqez, la città del Kurdistan iraniano dove è stata sepolta Mahsa Amini. Sconosciuta al momento la sorte del camminatore spagnolo che potrebbe essere trasferito in un altro carcere iraniano.  

Tags:
Giornalista, fondatore di Francigena News. Ho collaborato per diversi anni con il Gruppo l'Espresso scrivendo praticamente di tutto prima di dedicarmi esclusivamente al turismo lento outdoor. Sono un assiduo sbobinatore di diari di viaggi lenti alla ricerca di emozioni da raccontare.

Related Article

No Related Article