Cammino Raduno
Cammino Raduno

Si terrà a Milano l’11 e il 12 novembre l’evento organizzato da Terre di Mezzo e dedicato alla Sardegna, una terra da scoprire a passo lento 

Si svolgerà a Milano presso il Palazzo delle Stelline la due giorni dedicata alla Sardegna, una terra da scoprire a passo lento in ogni stagione. Si parlerà di Cammini come strumento di valorizzazione turistica della bellezza, dell’identità e dell’accoglienza delle aree interne e come possibile argine allo spopolamento.  

Venerdì 11 novembre, dalle ore 10.30 alle 14, e sabato 12 novembre, dalle ore 9.30 alle 14, gli incontri saranno aperti al pubblico, agli appassionati di Cammini a piedi e a tutti coloro che desiderano scoprire la Sardegna a passo lento. 

Ph – Terre di Mezzo Editore

Questo il programma dell’11 novembre

Venerdì mattina 11 novembre verranno presentati i casi della Via di Francesco e dell’Emilia-Romagna dei Cammini e dei Monasteri. Relatori: Gianluigi Bettin di Sviluppumbria e Monica Valeri di Apt servizi Emilia-Romagna. Elodie Lorgeoux, responsabile progetti leader per conto di Béthune-Bruay, partner di AEVF – Associazione Europea Vie Francigene, farà un approfondimento su “La Via Francigena come asse di sviluppo per le aree interne in Francia”. 
A seguire la tavola rotonda su “Identità e bellezza versus spopolamento”. Interverranno tra gli altri anche Gianni Chessa, assessore del Turismo Regione Sardegna, Maurizio Dematteis, direttore responsabile di Dislivelli, Riccardo Carnovalini, fotografo, camminatore e autore di guide a piedi, Antonella Tiranti, direttore del servizio turismo della Regione Umbria. 
Il responsabile del settore valorizzazione territoriale e del progetto turismo culturale-religioso in Sardegna, Renato Tomasi, presenterà la seconda edizione di “Noi Camminiamo in Sardegna”, che si terrà a ottobre 2023. 
Seguiranno le conclusioni dell’assessore Gianni Chessa sulla pianificazione strategica del segmento turismo lento e sostenibile. 

Il venerdì pomeriggio sarà il momento di una sessione aperta esclusivamente agli addetti ai lavori per amministratori locali, guide ambientali escursionistiche, tour operator, costruttori di cammini, giornalisti. 
Terre di mezzo Editore presenterà i risultati del questionario della prima edizione di “Noi Camminiamo in Sardegna”, che si è svolta dal 5 al 9 ottobre 2022. 

A seguire la sessione dei tavoli tecnici e programmatici sulle “Destinazioni di pellegrinaggio” e sui Cammini di Sardegna

Ecco il programma del 12 novembre

Sabato 12 novembre dalle ore 9.30 (sessione aperta al pubblico) si racconterà lo straordinario caso di romanico sardo come risorsa anche per i Cammini, con gli esempi di SS. Trinità di Saccargia, Santa Maria del Regno di Ardara e San Pietro di Sorres a Borutta. 
Roberta Serrenti, presidente Fondazione destinazioni di pellegrinaggio in Sardegna, presenterà il lavoro della Fondazione. 
Subito dopo ci sarà il focus sulle Vie Francescane con la presentazione del Cammino dei Cappuccini delle Marche e l’idea di una Via Francescana in Sardegna. Si parlerà, inoltre, dello straordinario patrimonio dei territori minerari della Sardegna e del Cammino minerario di Santa Barbara, delle cumbessias (ospitalità temporanea legata ai pellegrini) della Via dei Santuari e delle attrazioni archeologiche e naturalistiche del Cammino 100 Torri
Il 2022 è l’Anno Santo Compostellano e la mattina sarà l’occasione per una presentazione del culto jacopeo in Sardegna. 
L’ultimo intervento, a cura di Renato Tomasi, in programma sarà incentrato sull’offerta turistica unitaria dei cammini e sulle “tappe del turismo lento in Sardegna nel 2023”. 
A chiusura dell’evento interverrà l’assessore regionale del Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Sardegna Gianni Chessa per tirare le somme della seconda edizione della manifestazione e invitare i partecipanti ai prossimi appuntamenti in Sardegna. 

L’evento prevede tre momenti enogastronomici per assaporare i prodotti tipici del territorio sardo: pranzi “I sentieri del turismo enogastronomico – Menù degustazione filiere di Sardegna” e “Aperitivo filiere di Sardegna – I sentieri del turismo enogastronomico”. 

Per partecipare è necessario iscriversi QUI, su Eventbrite

Tags: ,

Related Article

No Related Article