Feder Cammini
Feder Cammini
Banner Content

Nel Parco Nazionale d’Abruzzo rinasce il “Cammino della Via di Mezzo” lungo il Regio Tratturo

Di Ilaria Canali

Sono alcuni anni che la transumanza mi cammina accanto. La prima volta fu nel 2016. Me
ne interessai per scrivere il comunicato stampa del progetto della “Via di Mezzo” di
Federtrek. La seconda fu nel 2019, calpestando i tratturi del “Cammina Molise”. Poi al
Festival del Social Walking” a Milano assistendo alla proiezione del docufilm di Anna
Kauber – “In questo mondo” – dedicato alle donne pastore in Italia.

Un racconto che ha avuto il merito di creare una nuova narrazione sulle donne e il lavoro nella pastorizia. Nel 2021 fu la volta della “Marcia della Transumanza nel Lazio da Anzio a Jenne”: fui
chiamata per coinvolgere la community delle “Ragazze in Gamba” sotto la guida di
Barbara Peticca e Antonio Volpi. Nel frattempo – dicembre 2019 – la transumanza entrava
ufficialmente nel “Patrimonio di cultura immateriale dell’Unesco” e nasceva – nel 2020 – un
percorso strutturato denominato “Via del Tratturo”.

E arriviamo agli ultimi passi di un cammino che mi appassiona sempre più: dal 9 all’11
giugno
si terrà la nuova edizione della “Via di Mezzo” – ribattezzata “Cammino della Via di Mezzo. Lungo il Regio Tratturo”.

Un cammino sul Regio Tratturo da Pescasseroli ad Alfedena che quest’anno mi coinvolge al fianco di Tiziano Testa di “A Piedi nel Parco d’Abruzzo”, con l’obiettivo di rinnovare il format con il passo delle donne in cammino.

L’intento è quello di creare un’esperienza di scoperta della tradizione della transumanza
con una sensibilità attenta al contributo delle donne. Perché la storia si scrive anche in
cammino e creare una nuova visione delle donne è una scommessa che la “Rete
Nazionale Donne in Cammino” si gioca in ogni progetto in cui si attiva.

Dalla “Via di Mezzo” al “Cammino della Via di Mezzo”. La storia della prima iniziativa dedicata in Italia alla Transumanza

“Il Cammino della Via di Mezzo” è l’evoluzione naturale dell’esperienza avviata nel 2013
con il progetto “La Via di Mezzo”, ideato da Tiziano Testa di “A Piedi nel Parco d’Abruzzo”
e realizzato in collaborazione con Federtrek fino al 2019.

La tradizione alle spalle di questa manifestazione è di spessore. Sono state in tutto otto le edizioni proposte fino ad oggi con un format di un “evento-outdoor” che ha sempre voluto offrire, oltre
all’esperienza escursionistica, una forte componente culturale dedicata alla scoperta del
territorio e della transumanza. Hanno partecipato all’iniziativa noti rappresentanti del
mondo dei cammini, come Paolo Piacentini e Luca Gianotti, scrittori, tra i quali Paolo
Rumiz e Franco Arminio.

Il progetto ha avuto il merito di essere il primo, in Abruzzo, a puntare sulla valorizzazione
della cultura della transumanza attraverso il camminare e lo ha fatto in anni in cui questo
tema non era sotto i riflettori come lo è oggi. Amo il coraggio delle visioni pioneristiche ed
è per questo che ho deciso di aiutare Tiziano Testa nel suo lavoro. Il suo impegno mi è
apparso come un omaggio poetico, commosso e sentito alla transumanza, ai padri e alle
madri che gli hanno dedicato – e a volte sacrificato – la vita. Inoltre in Tiziano ho trovato la
porta aperta verso la possibilità di creare un’iniziativa in cui avesse spazio la voce delle
donne, il protagonismo femminile che, normalmente, non viene raccontato e sottolineato
come merita nei progetti che si occupano di transumanza.

Nel corso dei due giorni del viaggio lento saranno attraversati posti particolarmente belli:
la Pagliara di Opi, Val Fondillo, la Camosciara, Villetta Barrea. il Museo della
Transumanza, il Lago di Barrea, il Borgo di Barrea, il Museo dei pipistrelli, la Torre
monumentale di Barrea, Forca di Barrea, il borgo di Alfedena.

Il “Cammino della Via di Mezzo” con le Ragazze in Gamba

Il programma della “Via di Mezzo” quest’anno assume una particolare declinazione “al
femminile” e sarà arricchito dalla della “Rete Nazionale Donne in Cammino” e dalla
community delle “Ragazze in Gamba” – #RagazzeinGamba Experience.

Il progetto sarà un test della missione “Italia in Gamba”, programma di percorrenza dei cammini italiani come “reporter in gamba”, per promuoverne la bellezza e le storie delle donne. Le partecipanti saranno coinvolte in momenti di riflessione e sensibilizzazione sul ruolo delle donne nella tradizione della transumanza.

“Il cammino della Via di Mezzo con le Ragazze in Gamba” è sostenuto da Fleboral, integratore alimentare per il benessere delle gambe, da Pierre Fabre- www.fleboral.it.

Il Regio Tratturo e la transumanza

Il termine “transumanza” indica la migrazione stagionale delle greggi, che attraverso i
tratturi raggiungevano i pascoli del Tavoliere delle Puglie.

Il Cammino ripercorrerà un tratto
del Regio Tratturo Pescasseroli – Candela, quello compreso tra Pescasseroli e Alfedena
in compagnia di guide esperte del territorio, degli usi e del costume di questi luoghi.

Storicamente, la grande migrazione di popolazioni pastorali ebbe origine con i Safini, popolazione inizialmente stabilitasi in Sabina che ha poi occupato tutto l’Appennino centro-
meridionale. Furono i Romani a capire la ricchezza della pastorizia e a renderla un settore
importante dell’economia (il termine “pecunia” deriva proprio da “pecus”, bestiame,
pecora), e da allora si sviluppò un tipo di transumanza orizzontale, dagli altopiani
abruzzesi al tavoliere delle Puglie e viceversa. Furono i Romani a capire la ricchezza della pastorizia e a renderla un settore importante dell’economia (il termine “pecunia” deriva proprio da “pecus”, bestiame,
pecora), e da allora si sviluppò un tipo di transumanza orizzontale, dagli altopiani
abruzzesi al tavoliere delle Puglie e viceversa.

Per informazioni sulla iniziativa: A piedi nel Parco d’Abruzzo – Tiziano Testa – Email:
info@apiedinelparcodabruzzo.it

L’iniziativa è sostenuta “Fleboral”, integratore alimentare per il benessere delle gambe. Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni d’uso. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta alimentare variata ed equilibrata e uno stile di vita sano.

Banner Content

0 Comments

Leave a Comment

11 + undici =

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER