Feder Cammini
Feder Cammini
Banner Content

Il Cammino d’Abruzzo è un itinerario naturalistico culturale che affonda nel cuore del territorio. La presentazione a Pescara 


Hanno lavorato duro i volontari dell’associazione culturale a Piede Libero coordinati da Orietta d’Armi, tenace ideatrice del progetto, che sono riusciti a strutturare il percorso in vista dell’apertura della stagione dei cammini. A novembre dello scorso anno erano arrivati a segnalare ben 240 chilometri dell’intero itinerario che sfiora i 700 chilometri. Oggi il Cammino d’Abruzzo, un percorso naturalistico libero e aperto a tutti che esalta la magnificenza di gran parte territorio abruzzese è percorribile. La segnaletica è proseguita, ha un sito ben fatto, una rete di accoglienza, la credenziale e un’efficiente rete di volontari appassionati, requisito indispensabile per mantenere un cammino sempre fruibile, capace di restituire emozioni ai viandanti che lo hanno già percorso ed ai tanti altri che lo percorreranno in futuro.

Domenica 26 marzo la presentazione a Pescara

Domenica 26 marzo 2023 a Pescara, presso la Sala D’annunzio dell’Aurum, dalle ore 10.30 alle ore 12.30 è in programma la presentazione ufficiale alla presenza e con l’egida delle più rappresentative figure istituzionali territoriali.

Tra tutti i comuni aderenti al progetto, sarà la Città di Pescara a varare la prestigiosa iniziativa, inaugurando le fasi di avvio e di conclusione del cammino. Il percorso infatti vede lo start in prossimità della eco-spiaggia nelle adiacenze dell’Aurum, dove verrà installata la cartellonistica rappresentante il punto di inizio ed il punto di arrivo con il suggestivo “girotondo” si conclude nella tappa finale, punto in cui permarrà l’istallazione della cartellonistica dedicata al traguardo.  

L’itinerario, 700 chilometri e 38 tappe

L’itinerario si snoda per 700 Km, è suddiviso in circa 38 tappe, può essere percorso a piedi o in mountain bike e, su alcune tratte con l’ausilio di joilette, anche da coloro che hanno disabilità motorie. La suddivisione in tappe consente peraltro di iniziare e concludere il percorso dove si preferisce. Il percorso individuato inizia da Pescara, risale inizialmente la costa e poi l’entroterra teramana per rientrare attraverso un sentiero boschivo nei paesi dell’area Vestina, varca le alte colline di Forca di Penne, s’immerge nel vasto distretto aquilano e nella vallata subequana. Poi, attraverso sentieri e tratturi, concludere il viaggio sul territorio chietino e portare i viandanti sulla suggestiva costa dei trabocchi. È un itinerario che riscopre la conoscenza degli usi, costumi e tradizioni locali, onora il rispetto dell’ambiente, esalta l’arte e la cultura, esprime riconoscenza alla natura e ai suoi doni, sensibilizza all’appartenenza e all’inclusione, rievoca la storia, nobilita l’artigianato e i mestieri, rilancia i canti e balli popolari, glorifica l’arte culinaria.

Foto di @Cammino d’Abruzzo

Il Cammino d’Abruzzo nasce con l’intento di ricollegare tutti i tratturi e le stradine secondarie in un unico circuito attraverso tutti i paesi dell’entroterra abruzzese e le campagne circostanti oltre a promuovere il patrimonio storico, artistico, culturale e paesaggistico della Regione attraverso un turismo lento ed ecosostenibile. Un cammino su un territorio tutto da vivere e da scoprire.
 

Banner Content
Tags:
Direttore responsabile

Related Article

0 Comments

Leave a Comment

13 + 16 =

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER