Feder Cammini
Feder Cammini
Banner Content

Parte da Melzo ed arriva a Borgo San Giovanni il nuovo cammino ispirato a San Giovanni Battista. La presentazione il 16 marzo.  


Nasce un nuovo cammino in Lombardia, si sviluppa nella parte sud di Milano e percorre la campagna della Martesana e dell’Alto lodigiano. È un cammino a vocazione religiosa ispirato alla figura di San Giovanni Battista che parte da Melzo, attraversa le campagne della Martesana, tocca il Santuario di San Giovanni al Calandrone e costeggiando il fiume Adda (a ricordo della missione di San Giovanni lungo il Giordano) arriva a Borgo San Giovanni, attraversando Lodi con le sue preziosità artistiche. Il Cammino si prefigge l’obbiettivo della riscoperta della comune identità sociale, culturale e religiosa, mediante la valorizzazione dei beni religiosi, artistici, naturalistici e culturali, delle tradizioni del territorio. Il Cammino di San Giovanni è lungo circa 53 chilometri con un ricco patrimonio dal punto di vista religioso, artistico, naturalistico, culturale e gastronomico. 

A Melzo la presentazione del Cammino di San Giovanni

Alla presentazione del Cammino di San Giovanni, che si terrà giovedì 16 marzo alle 21 presso la Sala Valleaperti – Palazzo Trivulzio, Via Dante 2, Melzo (MI), interverrà lo storico locale Sergio Leondi.  Il progetto no-profit “Cammino di San Giovanni” è promosso dall’Associazione “Amici del Cammino di San Giovanni” in collaborazione con le parrocchie di Melzo, di Merlino e con la Diocesi di Lodi. E’ sostenuto dalla Provincia di Lodi, dai comuni di Lodi, Melzo, Truccazzano, Merlino e dal Parco Adda Sud.

Il percorso

La mappa del Cammino di San Giacomo

Il simbolo del Cammino di San Giovanni

Il simbolo del Cammino di San Giovanni è un simbolo legato alla figura del Santo denominato Nodo di San Giovanni.

E’ un quadrato ai cui angoli sono presenti dei circoli, è un simbolo molto antico, originatosi nel Nord Europa, che dopo l’avvento Cristiano è stato associato alla figura di San Giovanni Battista ed è stato denominato Nodo di San Giovanni.

Metodologicamente lo si può immaginare come un anello di corda in forma quadrata avente un cappio su ciascuno degli angoli. Dunque, il simbolo era già conosciuto fin dall’antichità, associato al solstizio d’estate, e con l’avvento del Cristianesimo è stato associato alla figura di San Giovanni Battista.

“Abbiamo rivisto in chiave moderna questo simbolo che trova affinità anche con la rosa camuna della regione Lombardia. Il tratto rosso va a stilizzare il percorso che si svolge rispetto una direttrice nord-sud (o viceversa)” spiegano gli organizzatori.

La credenziale del pellegrino

Il Cammino di San Giovanni ha la sua “Carta” che accompagna il pellegrino lungo tutte le tappe e i luoghi del percorso. Il pellegrino potrà vidimare questa credenziale, documento in cui egli autentica il proprio percorso ottenendo i timbri di passaggio negli 8 luoghi(6 obbligatori e 2 facoltativi) prescelti dal Cammino. La credenziale rimarrà come ricordo del percorso effettuato e potrà essere utilizzata per richiedere il certificato.

Per navigare sul sito del Cammino di San Giovanni clicca qui

Acquistando tramite i link qui sotto contribuisci a sostenere Francigena News. Per te il prezzo non cambia e noi riceviamo una piccola commissione. Grazie

Banner Content
Tags:
Direttore responsabile

Related Article

0 Comments

Leave a Comment

5 + diciannove =

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER