Cammino Raduno
Cammino Raduno

L’appello, dopo l’intervento di salvataggio su un turista – escursionista che percorreva i sentieri di Portofino calzando dei mocassini


Portofino. Non sarà certamente la prima volta che il Soccorso Alpino si trova nella situazione di prestare soccorso ad escursionisti, molto spesso neofiti, che praticano l’escursionismo con attrezzature non adeguate, nel caso specifico le scarpe.

foto @Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico

Il messaggio lanciato via social ha lo scopo di sensibilizzare tutte le persone che frequentano la montagne a non sottovalutarla e non sopravvalutare le proprie competenze, avendo contezza dei limiti fisici personali, laddove ci fossero. Nel testo diffuso dal Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico:

Non è un post per attirare brutti commenti contro chi cammina sui monti con delle calzature non adeguate. Ma un post per sensibilizzare chi legge che la montagna non va mai sottovalutata, nemmeno se la passeggiata è a ridosso del mare. In questo caso, infatti, siamo intervenuti per soccorrere un turista che – “ingannato” dalla presenza del mare – credeva che il sentiero sul promontorio di Portofino, in Liguria, fosse una passeggiata come tante da percorrere con dei semplici mocassini. E invece no: la montagna, i sentieri di montagna, i luoghi impervi, devono essere sempre affrontati con coscienza e con la giusta attrezzatura. Che tu ti trovi sull’Etna o su un sentiero sulle Alpi, che tu ti trovi in una semplice escursione al confine tra Lazio e Abruzzo o su un percorso “difficile” in Valle d’Aosta, la montagna è sempre la montagna. Insomma: sempre la massima attenzione (ma senza paranoie) e tanto buon senso. Viva la montagna, ovunque essa sia!

Tags:

Related Article