Feder Cammini
Feder Cammini
Banner Content

Torna il corso online “Progettare un itinerario culturale”. L’organizzazione è di Demetra Formazione in collaborazione con AEVF 


È giunto alla VI edizione il corso online  Progettare un itinerario culturale: strategie, marketing e comunicazione per lo sviluppo dei cammini, coordinato da Demetra Formazione, società di servizi formativi nel campo del turismo esperienziale in collaborazione con l’Associazione Europea Vie Francigene che ricopre a nome del Consiglio d’Europa il ruolo di riferimento ufficiale per salvaguardia, tutela, promozione e sviluppo della Via Francigena in Europa, da Canterbury (UK) a Roma e fino a Santa Maria di Leuca.  Il via alle lezioni è previsto per il 2 ottobre e termineranno il 18 dicembre per una durata complessiva di 36 ore di formazione.  

In questo lasso di tempo i docenti, esperti nella progettazione dei cammini, insegneranno come progettare ed organizzare un itinerario culturale, come comunicare prodotti e servizi legati al turismo lento puntando sulle “buone pratiche” da mettere in atto sui cammini, lo sviluppo di innovativi modelli di business, la progettazione di servizi e lo sviluppo di nuove tecnologie e l’organizzazione di viaggi per lo sviluppo del territorio di riferimento.  

L’iniziativa è rivolta ai rappresentanti di piccole e medie imprese e liberi professionisti nel settore del turismo, ma anche a tutti coloro che desiderano occuparsi di valorizzazione del territorio.  

Il confronto con professionisti del settore permetterà ai corsisti di conoscere al meglio metodologie e tecniche per la delineazione di servizi specifici legati ai cammini e di intervenire nel sistema offerta/domanda degli itinerari a piedi e in bicicletta, attraverso l’implementazione di modelli di business innovativi.   

“La Via Francigena è un esempio tangibile di come un itinerario possa essere un’opportunità per dare valore ad un territorio – si legge in una nota di AEVF – con attenzione rivolta a quelle caratteristiche che lo rendono unico, come testimoniano i recenti dati legati all’andamento e del flusso pellegrino nel 2022: lo staff di AEVF condividerà buone pratiche, strategie e modelli di business funzionali in questo settore, perché possano essere implementate trasversalmente in base a esigenze e aree di competenza dei partecipanti. Del resto, la valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale dei beni culturali è uno degli asset principali su cui si basa la comunicazione degli itinerari, che costituiscono una fonte di ricchezza paesaggistica, ma anche storica, artistica e gastronomica, ed una delle motivazioni per cui la Via Francigena rientra nel Catalogo dei cammini religiosi italiani e si appresta a candidarsi a patrimonio UNESCO.” 

Per chi aderisce attraverso AEVF è previsto uno sconto del 10%: basterà comunicare in fase di iscrizione di essere venuti a conoscenza del corso sul sito o canali social di AEVF.  

Banner Content
Tags:

Related Article

No Related Article

0 Comments

Leave a Comment

venti − 12 =

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER