Cammino Raduno
Cammino Raduno

E’ deceduto nella notte di ieri l’escursionista 35enne che, insieme ad un amico, stava effettuando un’impegnativa traversata.

È deceduto ieri notte l’escursionista di 35 anni che sabato scorso si è infortunato mentre si trovava a 2.400 metri nel Parco Nazionale della Majella in provincia di Chieti. Ingegnere ed esperto escursionista stava effettuando un’impegnativa traversata in compagnia di un amico quando, forse a causa del ghiaccio, si è infortunato.

Il Soccorso Alpino Speleologico Abruzzo in azione per tentare di salvare l’escursionista

Il compagno d’escursione ha dato l’allarme e la geolocalizzazione, nei pressi del bivacco Fusco. Sono intervenuti in 25 operatori del Soccorso Alpino Speleologico Abruzzo che hanno raggiunto l’escursionista prestando i primi soccorsi. L’uomo era già in stato di ipotermia e i soccorritori sono stati costretti a trasportare il ferito verso il rifugio Pomillo con la barella portantina. Infatti, il maltempo che imperversava già dalla mattina e il sopraggiungere del buio, hanno impedito l’utilizzo dell’elisoccorso. Purtroppo, durante la discesa, l’escursionista ha avuto un arresto cardiaco e i medici hanno prestato immediatamente soccorso riuscendo a raggiungere l’ambulanza. Nonostante il trasferimento d’urgenza all’ospedale Santissima Annunziata di Chieti, il giovane ingegnere è deceduto nella notte.  

Tags: ,

Related Article