Cammino Raduno
Cammino Raduno

Chiuse dopo l’alluvione del 16 settembre, il Cammino dei Cappuccini ha riaperto le prime cinque tappe ed ora è interamente percorribile .

Fossombrone. Sono state riaperte al pubblico anche le prime cinque tappe del Cammino dei Cappuccini , che ora è interamente percorribile – che collegano Fossombrone con Fabriano.

Ph @camminodeicappuccini

La decisione di chiudere le prime cinque tappe chiusura del tratto era stato un atto prudenziale degli organizzatori, a tutela dell’incolumità di viandanti e pellegrini. Infatti, la zona era stata travolta dall’impetuosa alluvione di metà settembre e il Parco Naturale Regionale Gola della Rossa e di Frasassi aveva invitato operatori, guide, cittadini, escursionisti ha informare l’ente su eventuali problematiche presenti sui sentieri. A dare la buona notizia sono stati gli organizzatori del cammino che hanno diffuso un comunicato sui social invitando i pellegrini a pianificare il proprio itinerario per intero perché il cammino è ora percorribile in sicurezza.  

“I sentieri non hanno avuto problemi particolari e possono essere percorsi tranquillamente – si legge in una nota stampa – solo nella seconda tappa dal Furlo a Cagli è saltato un ponticello. Occorre attrezzarsi per il passaggio di un fiumiciattolo. Ora è molto basso, 20-30 cm, e si può attraversare con tranquillità togliendosi gli scarponi o coprendoli con dei sacchi impermeabili. Prossimamente provvederemo di nuovo a sistemare l’attraversamento del fiume”

Il Cammino dei Cappuccini 400 km nell’entroterra marchigiano sulle tracce dei Frati Cappuccini

Il Cammino dei Cappuccini, 400 chilometri suddivisi in 17 tappe che collegano Fossombrone ad Ascoli Piceno, è un itinerario religioso dell’entroterra marchigiano. Ripercorre la storia dell’Ordine Minore dei Frati Cappuccini, da scoprire percorrendo a passo lento i luoghi che ne custodiscono la memoria.  

Tags:

Related Article

No Related Article