Po in secca. Stop alla barca sul Guado di Sigerico

Po in secca. Stop alla barca sul Guado di Sigerico

E’ ferma dal 19 luglio la barca di Danilo Parisi che da 25 anni traghetta i pellegrini da Corte Sant’Andrea a Calendasco.

E’ dal 1998 che Danilo Parisi in collaborazione con il Comune di Calendasco si occupa di trasportare viandanti e pellegrini da Corte Sant’Andrea a Calendasco, sulle sponde emiliane del Grande fiume.

La vecchia barca, rubata due anni fa

Ed è la prima volta che il servizio è soppresso a causa della siccità straordinaria di quest’anno che ha portato il fiume Po ad arrivare in alcuni tratti ad avere una profondità di cinquanta centimetri. Troppo pochi per potere navigare anche se il mezzo utilizzato da Danilo ha un basso pescaggio ed è idonea al trasporto fluviale.

Un’esperienza unica quella che si vive percorrendo il Guado di Sigerico, si vede l’acqua dopo 90 chilometri di risaie e pianura, inoltre rappresenta un tratto di grande valenza storica sull’intero cammino. L’attività sarà ripresa appena le condizioni del fiume lo consentiranno. Per informazioni 0523/771607

/ 5
Grazie per aver votato!