Cammino di Santiago, indagato un hospitalero per molestie sessuali 

Cammino di Santiago, indagato un hospitalero per molestie sessuali 

hospitalero di un ostello nei pressi di Burgos sul Cammino di Santiago è stato indagato per molestie sessuali su una pellegrina britannica


Una pellegrina di origine britannica che stava percorrendo il Cammino di Santiago ha denunciato alla Guardia Civil un hospitalero volontario di 65 anni attivo in un ostello situato nel tratto occidentale del Cammino, nei pressi dei confini territoriali di Burgos. Secondo quanto dichiarato dalla pellegrina alle forze dell’ordine, l’uomo si è offerto di massaggiarle i piedi con il suo consenso.

Free public domain CC0 photo. Autore rawpixel.com

Successivamente l’hospitalero però si sarebbe spinto oltre, arrivando fino alle molestie sessuali. La vittima è riuscita in seguito a divincolarsi e fuggire per poi sporgere denuncia sull’accaduto alle forze dell’ordine. I fatti risalgono a giugno di quest’anno.  

La Guardia Civil si è subito attivata, nell’ambito del Piano di sicurezza per l’Anno Santo Giacobeo 2022, offrendo supporto alla pellegrina ed individuando l’aggressore che è stato interrogato dalla polizia di Burgos, inoltrando la pratica al Tribunale di Burgos.  

Camminare sicuri con la App della Guardia Civil  

La Guardia Civil e la Polizia spagnola hanno ideato un’applicazione che consente la propria geolocalizzazione e con un clic è possibile chiedere l’intervento delle autorità preposte al controllo dell’ordine pubblico, oppure avvisare un proprio contatto preventivamente selezionato quando ci si trova in una situazione di pericolo. Ne abbiamo parlato qui

/ 5
Grazie per aver votato!